Skip navigation

L’anno scorso al primo giorno di Tirocinio, la caposala mi ha enunciato testuali parole “Non portarti mai il lavoro a casa, e non portarti a lavoro i problemi di casa”, al che, ho pensato: “Ma ti pare?!”

No, può accadere.. E’ successo ed accadrà Sempre! Quando un qualcosa Ti sta così tanto a Cuore, Ti distrai facilmente.. ed è una cosa che mi è impossibile fare! All’ascolto “Chasing Cars” e sono tornata a casa con una voglia indescrivibile di Scrivere..

Anche perchè, se ci pensiamo.. le alternative sarebbero poche: Piangere (ma col cavolo!), prendere a cazzotti qualcosa (ma poi mi faccio male fisico e le mani mi servono!), ballare (ma perderei il Cuore…) e allora eccomi qui.. in mezzo ai miei migliori amici “carta e penna” anche se in questo caso sarebbe più azzeccato dire “pc e tastiera”, ma lasciamo scorrere questi dettagli..

Ho aggionato lo stato di Facebook “Com’è possibile Sentirsi in trappola quando si è totalmente Liberi?!”

Una domanda come Tutte le altre all’apparenza.. Ho sempre pensato che la mia qualifica nella vita fosse “La Scrittrice” e non di certo “L’infermiera”, ma per colpa di Grey’s Anatomy e le varie cose, mi sono appassionata!

Lasciando in disparte la mia carriera letteraria… Uno sbaglio? Non sò.. ma questa è un’altra storia..! Sto cambiando discorso nella speranza che le parole arrivino verso il mio cervelletto per illuminarmi… Mettere in ordine le migliaia di parole che viaggiano nella testa confondendomi, non è molto Semplice!

Ho tante cose per la testa che non riesco a decifrare, vorrei fare qualcosa ma .. al momento, sono a corto di idee e mi urta tantissimo il sistema nervoso, ma ok.. vado avanti.. proseguo per la mia strada perchè è giusto che sia così!

Quando ancora ero iscritta al Piaget, veniva a casa una ragazza a darmi ripetizioni di matematica, non perchè non fossi in grado ma giusto perchè non mi piaceva come materia e di conseguenza andavo male perchè non mi applicavo nemmeno un minimo.. Già tanto che avevo 4 come voto 😀

Lei mi diceva di chiedermi sempre “Perchè?”

Mettiamo in conto le equazioni, no?! Per il Teorema Abel-Ruffini dicevamo che erano risolvibili fino al quarto grado, dopodichè le equazioni non avevano una forma risolutiva! Ed io non volevo accettarlo, perchè ho sempre pensato che esistesse un rimedio per tutte le cose. Con detto ciò, la matematica non fu più un problema e cambiai scuola.. “Ist. Tecnico Commerciale Progr.” 😀

Chi mi conosce, non crede ancora che io mi sia diplomata lì, ero Io che cantavo insieme a Venditti “La matematica non sarà MAI il mio mestiere” ..Lui ha preso l’ispirazione da me e poi se l’è venduta come battuta sua solo perchè Io ho cominciato ad amare la matematica e ad avere voti alti!! Pezzenteeeee!!! Ahahahahahahah, stavo scherzando… forse..!

Insomma, la lezione del chiedermi sempre il “perchè” delle cose mi è rimasta e non è sempre gratificante perchè tante volte, molte cose non si spiegano e ci rimani doppiamente male, perchè rimani in un bivio e non sai come andare avanti!

Susanna Tamaro nel suo libro “Va dove Ti porta il Cuore”, scrive ‘..quando poi davanti a Te si apriranno Tante strade e non saprai quale prendere, Non imboccarne una a caso, ma siedi e Aspetta. Respira con la profondità fiduciosa con cui hai Respirato il giorno in cui Sei venuta al Mondo, senza farti distrarre da nulla, aspetta e aspetta Ancora. Stai ferma. In silenzio, e ascolta il Tuo Cuore! Quando poi Lui ti parla, alzati e va’.. dove Lui ti porta!’

Bellissime le Parole. Ottimi i Concetti. Ma il Mio cuore, molto spesso, parla una lingua incomprensibile da capire all’istante o decifrare anche un po’ dopo. Eppure mi ci metto davvero d’impegno a volte, ma Non sempre si vuole far Leggere dentro..

Quindi, ogni volta, mi ritrovo qui a seppellire i miei pensieri cosicchè da far uscire Tutto ciò che il mio cuore non riesce a contenere per quanto sia grande e straziante.. E devo dire che dopo aver scritto qualche riga, mi sento già molto meglio.. Mi basta poco!

Anche se, tante cose non le concepisco, le accetto! Finchè accetti determinate situazioni, non sento di essere in pericolo.. a volte, mi sento stanca..senza parole da poter scagliare contro quel qualcuno che mi fa girare le palle.. a volte, mi sento vuota e non so nemmeno io il perchè.. ma trovo SEMPRE il modo per risalire, perchè è nella mia natura! Non mi arrendo!

Molto tempo fa aggiornai il mio stato di Facebook con queste parole di Meredith Grey “Non chiederti Perchè la gente diventa Pazza, ma chiediti perchè Non lo diventa. Davanti a Tutto quello che possiamo Perdere in un giorno, in un Istante… E’ meglio chiedersi che cos’è che Ti fa restare Intero!”

..non credo esista, una Verità più Reale di questa..!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: